ok, parliamone…

ero uscita con un amica.. racconti.. risate.. ma anche un discorso serio.. avevo bisogno di condividerlo.. una storia che mi aveva tormentata per tanto.. troppo.. che poi ti porta a fare cose impulsive.. ma soprattutto.. istintive.. – si può decidere di escludere una persona dalla propria vita? e se questa persona fino a qualche mese fa la reputavi un amica? si.. si può.. – capita che la vita cambi le persone.. alcune in modo positivo.. altre invece no.. – l’uomo può scegliere di essere forte.. oppure si lascia andare alla debolezza.. non combattere.. non voler sollevarsi.. trainare.. dare la colpa a tutto il mondo e biasimare tutti e tutto.. invece di.. guardarsi dentro.. guardarsi allo specchio e chiedersi chi si è divantati.. – lei non lo ha fatto.. non lo fa da tanto ormai.. insoddisfatta ed amareggiata.. consapevole si.. ma senza voler prendere in mano le cose.. – piuttosto lamentarsi.. con tutti di tutti.. – ci ho pensato per mesi.. si, ci ho pensato più volte… (perchè uno cerca sempre di dare una possibilità all’amicizia.. un altra ancora.. una in più.. ancora e ancora.. ma come con tutto.. bisogna essere in due..) ..ma restava sempre quella sensazione ambigua.. quel senso di energie poco buone.. e allora niente.. bandiera bianca.. con la mano sul cuore.. ti lascio andare.. ti taglio fuori.. – non posso aiutarti se non vuoi tu.. per prima.. aiutare te stessa.. – non porto rancore.. posso essere delusa.. si.. ma non voglio male.. e poi mi passa.. – come disse un vecchio saggio.. “stai tranquilla.. e lascia che se ne occupi karma”.. pace e bene..

voglio il tuo profumo

o una roba del genere… – perchè dicono sia importante almeno quanto lavorare concentratamente.. concedersi dei piccoli time out sul lavoro.. anche per scambiarsi email private.. – che anchi studi importanti lo dimostrano.. ecco

lui: comunque la primavera arriverà presto anche per te.. piccolo fiorellino svizzero
io:  doppio senso?
lui: no, metafora quasi poetica sul fatto che presto, dopo la stagione invernale arriva un periodo di luce, colori e profumi anche per te e non solo per la natura
io: me lo auguro.. ps. che vena poco conosciuta che hai :)
lui: la poesia stufa le donne.. a parole loro l’adorano.. ma chissà perché poi si perdono per uomini stronzi, grezzi ed egoist..
io: perchè rispecchiano il ‚vero maschio‘.. credo.. a me la poesia piace.. ma non vorrei un uomo che mi parlasse in prosa e lasciasse poesie a destra e manca..  una via di mezzo ;)

t’è capÌ?

n.b. non so quando sia stata l’ultima volta che ero andata in onda da sola.. senza la mia spalla.. tanto tempo fa.. – oggi ho avuto la prima.. la chiamo così.. si perchè andare in onda da sola.. è sempre come la prima volta.. – credo di essermela cavata.. raccolto anche qualche fiore qua e la.. – ebbene si.. aspetto con fervore la primavera… (com’è che canta cocciante? ed io rinasceròooo.. cervo a primavera.. vabè.. cerbiatta.. notte mondobello…)


 

i casi?

sempre detto… non esistono.. – perchè me la vuoi chiamare casualità che in una stazione affollata io incontri una mia cap-amica che ora vive in germania ed era in svizzera per poche ore per un colloquio? ma nemmeno se mi ci metti una teoria.. (lavoravamo insieme un bel decennio fa… e l’ultima volta che ci siamo viste in quel di zurigo era per un pranzo.. forse quattro anni fa.. credo..).. – e poi ti chiedi.. quanto possono valere pochi minuti di catch up per raccontare anni.. ma anche solo l’ultimo (che a forza di avvenimenti ha fatto per tre e più)? ..poco.. ma.. ci siamo pur sempre viste.. (lei a me.. che io avevo su le cuffiette ed è un miracolo abbia sentito che mi stavano chiama do..)..  sorrido… gli anni le sono rimbalzati.. sempre una bella donna.. – ed io con le occhiaia.. capelli legati à la minute ed un colore che andrebbe rifatto… vabè.. mi ha riconosciuta comunque.. (riiido).. – sono in treno ora.. mi ha appena mandato un sms… spero ci rivedremo.. magari con l’estate.. ma soprattutto con più tempo.. –  posto e vado a leggere…

lo avevo già detto?

a me mi.. di fb piace una cosa.. mi fa sorridere sempre.. quel puntino rosso sulle notifiche che ti ricorda che.. ma soprattutto ti ricorda di.. – delle condivisioni di quel preciso giorno di uno.. due.. tanti anni fa.. – stamane ho trovato questa.. bellabella.. l’abbiamo ricommentata.. – si perchè è bello poi.. ricordarsele insieme.. – buona venere caro universo.. (che ora ti hanno anche confermato le onde gravitazionali.. era un genio einstein.. altro che storie) 12feb08.jpg

 

 

 

a volte ritornano

lavorare fuori.. essere una pendolare…  ha anche i suoi pro… il più bello sicuramente è tornare a frequentare persone che non vedevo più per motivi di spazi e tempi diversi… – anche il mio prof… che continua a farmi sorridere… anche quando ci prova… con quell’aria un pò imbarazzata quando vorrebbe essere muchomacho ma sottosotto è timido… poi però ti manda i “fiori” via whatsapp quando rientri in ufficio..  si.. mi fa sorridere… son’ botte di vita queste… – buona serata modobello..