solitamente

di domenica mattina a quest’ora sono in palestra… – ho appena finito di fare i pagamenti.. e ho da preparare per la radio per mercoledì sera.. – mi fermo quì.. lascio qualche scatto (ho riscoperto la passione per gli scatti.. quelli pensati.. non che l’abbia mai persa.. ma questi due gli ho fatti consapevole del fatto, che li avrei usati per condividerli in “posti pubblici”.. anche se.. sono fatti con il telefonino).. ..black & white.. che la foto al mercato vive anche senza i colori.. a me addirittura sembra di poter sentire l’odore.. dell’uva.. della verdura fresca.. – ebbene si, sta finendo agosto (ma quant’è lunga quest’estate quest’anno? siamo ancora over trenta.. tutti i giorni.. io vorrei temperature più vivibili ad esser sincera.. venticinque tò.. si tornerebbe a respirare.. – tra qualche giorno è settembre.. mese dei tanti compleanni.. dei tantissimi impegni.. e magari nel finesettimana prossimo biancheggio anche la stanza che ora sembra un ripostiglio.. e ordino l’armadio.. e.. insomma.. c’è da sistemare un pò casa.. – vorrei fare così tante cose.. risorse limitate.. – caro universo.. vorrei tempi un pò più leggeri.. possibilimente.. posso?

nello zaino

mi porto i colori del blu e del verde.. il sapore dei cannoli.. delle brioches e delle paste di mandorla (per i prossimi tre giorni non mi peso.. magari nel frattempo smaltisco qualcosa).. mi porto anche quella cadenza sicula che tanto mi piace (io adoro il romano in primis.. il toscano mi fa morire.. ma anche il siculo ed il napoletano, come dialetti, mi piacciono tanto).. – non mi porto il traffico di pasquetta per arrivare ad ortigia e marzamemi (affollatissima).. e nemmeno i risvegli alle sei e trenta di mattina (ma neanche se me li avesse ordinati il medico.. niente da fare.. io dormo poco, punto). – raccontare questi quattro giorni, ora, sarebbe come chiedermi la luna.. lascio qualche immagine (solo nove.. che i collage quelle ti fanno selezionare e non più).. forse nemmeno le più belle.. scegliere è difficile.. quelle del cuore.. stanno altrove.. – buon finesettimana mondobello.. bellobello…

ti guardo

forse questo piccolo ritratto lo chiamerei così…
erano anni.. e non so quanti.. che non prendevo più in mano una matita per disegnare.. anni di distrazione.. di mancanza di tempo.. ma anche di voglia.. che per disegnare.. disegnare seriamente.. ho bisogno di essere in vena.. viene da dentro.. non vi è uno stato d’animo specifico.. – ieri sera ero serena.. ho disegnato lei.. chiunque lei sia..
matitaecarboncino

il giorno dopo

poi mi sveglio tutta accartocciata.. perchè andare a letto quando stai li in bilico tra ‘ora crollo ma sto tanto comoda’ e ‘se vado a letto dormo meglio’ è un attimo.. e ultimamente mi capita che quell’attimo non finisco nemmeno di pensarlo che dormo.. – però una cosa va detta.. sul divano faccio sogni che son’ degni di copione da film.. – buona domenica mondobello – hashtagresidui hashtagfilmsuipadconlecuffiette hashtagmasitanto
img_20161113_091948

nonno

è da così tanto tempo che non sognavo nonno.. che veniva con dei messaggi precisi.. cullandomi.. – ti ho sognato stanotte nonnomio.. alle due di stanotte non sapevo cosa mi volevi dire in quelle strane immagini.. ora forse.. e quel disegno a matita.. gli occhi.. gli occhi di gesù…

sono le sette e venti.. sveglia da un ora.. tra un attimo inizio a lavorare sulle foto fatte ieri.. uno shooting che doveva essere di una ragazza che vuole mettersi in proprio.. alla fine ho fotografato anche lui.. e poi loro come coppia.. – tutto il pacchetto insomma.. ero sfinita.. – è stata una challenge, come direbbero oltre manica.. credo di aver fatto bene.. spero…
buona domenica piovosa mondobello.. dicono che stia arrivando l’inverno.. io però vorrei ancora un pò d’autunno in oro…

img_9106_bw

in media

sono una ventina di chilometri al giorno.. – sono stesa sul lettone di questo albergo sulla cinquantottesima.. piedi e schiena ancora indolensiti… riguardato qualche scatto.. dovrei andare in doccia.. (allo stato attuale assomiglia più ad un trascinare.. altro che).. good night city that never sleeps.. domani bus e traghetto.. tregua. img_20161003_225936