ci sono abitudini

che non vanno cambiate.. almeno una volta l’anno…
siamo cresciute insieme.. cugine e sorelle.. tutte e quattro più o meno coetanee.. condiviso giochi.. vacanze.. e anche qualche infatuazione d’infanzia.. – abbiamo intrattenuto un bel pò di passanti ieri sera in città.. perchè a fare i selfie di gruppo.. ne vuoi risate?.. sono le otto ora.. in piedi da due.. con riposo di cinque.. fatevi due conti.. che io al momento faccio fatica… buona domenica mondobello..
(quì la più decente… perchè anche a fare foto sfumate ci vuole arte)..
img_20161126_215633

hai capito tu

il rappresentante?
gli avevo mandato una mail chiedendogli di mandarmi il listino prezzi in versione stampata.. stamane mi risponde: “il listino glie lo mando soltanto se potrò invitarla a bere un caffè” – bhe si, mi ha fatto sorridere (che poi nemmeno lo conosco!).. – ecco.. il genere di mail che ‘ti aggiustano la giornata’.. (che ultimamente sono davvero pesanti le mie..) – l’ho poi raccontato all’amico del mio cuore.. che rispondendomi mi ha rallegrato il cuore “hahaha…digli che si deve mettere in contatto col „kumpare ufficiale” io poi farò uno scan del detenuto…e poi.. ma solo poi.. lo dovrà decidere aurora il diavoletto se lui potrà almeno rivolgerti la parola. eeehhhh…tu sei dei nostri.. e i nostri sono da trattare bene.. anzi magnificamente.. anzi…solo il meglio…se no…son mazzate”

ripensando a questo piccolo scambio di discorsi mattutini mi torna da ridere.. aaah quanto ti voglio bene amico mio.. – è un periodo tosto questo mio.. poco tempo per tutto.. per tutti.. e anche per me stessa.. e queste piccole chicche me le manda il signore (direbbe mamma).. a breve la tregua.. a breve me ne starò a pancia all’aria su di un materassino gonfiabile.. ecco.. come minimo.

addendum

“ho tagliato i capelli sai..”
“non riesco a vedere la foto”
“vedi instagram allora”

“bedda si… sisisi… stanno bene….. ti vedo in un film tipo vintage anni ’20 ballando il twist….. in un abito color scuro luccicante…. con la pennetta al capello… nero naturalmente…… con una frusta in mano…”
“hahaha.. ma che cavolo mi centra la frusta?”
“tu sai che io ormai non posso nuotare fuori dal mio recinto….. ehehe…  però i miei pensieri sono i miei.. mi ricorda il coccodrillo di capitan uncino hahaha.. no dai che scherzo.. a me piace che tra noi sia cosi.. che noi, cioè uomo e donna, possiamo avere una bellissima amicizia come ce l’abbiamo noi….. (alla faccia del cocainomane freud e le sue teorie del cater) è la cosa piu bella che abbiamo coltivato… e incoronato diventando ‘parenti’ ma cummari….. hahaha bedda si…”

a volte le conversazioni più belle nascono da un nonnulla.. – sorrido.. che storia la vita.. bella, così com’è.. bello l’amico mio.. così com’è..
IMG_20131219_082944

sotto natale..

dicono che si è più buoni.. (dicono).. intanto il mio capo stamane non voleva essere di meno e ci ha invitati tutti a pranzo.. da mc donalds! ho pensato di fare la brava ed aggregarmi.. anche se.. con poco entusiasmo (non per niente, mandando una mail a due miei amici di penna ((mi mancheranno queste mail nei primi tempi al nuovo posto)) per raccontargli il quanto.. la loro risposta è stata identica -> l’apporto calorico. gran bel sostegno per chi da settimane (mesi?) sta cercando di smaltire qualche chilo che è andato ad occupare un posto in prima fila sui punti deboli femminili) .. vabè.. facciamo il ‘sacrificio’ per amore del team spirit.. – sono gli ultimi giorni in ufficio questi.. ho già smistato le mie cose.. fatto ordine.. – stamane mentre dal ginecologo aspettavo il mio turno parlicchiavo con sua moglie.. si parlava di lavoro, di arredo (hanno appena traslocato il loro studio che è la fine del mondo) e di cambiamenti.. poi lei mi fa “se ci si ferma, si è perduti”.. ding-dong.. anche gli svizzeri conoscono totò? vabè.. – ore dieci e ventiquattro.. tra sei minuti ho un piccolo meeting col mio team.. location: al bar quì sotto.. è l’ultimo che terrò.. tanto vale andare a berci un cappuccino.. evadere dalla routine.. siamo sotto natale no? sorrido.. buon marte mondobello.. (che buoni si nasce.. mica ci si diventa)

ebbene si…

zia

p.s. ci siamo.. sui campi e sugli alberi si è steso un manto bianco..
ben arrivata cara neve.. possibilmente.. se puoi.. non far troppo casino.. pensa agli automobilisti imbranati.. ma anche ai pedoni ed agli eccetera.. sei bella si.. ed illumini i nostri giorni.. tanto farai parlare di te comunque.. se poi magari decidi di addobbare solo le montagne.. a me non dispiacerà.. con affetto.. la sottoscritta.

un centimetro

oggi avevo con me una foto.. non per via del taglio.. “ale, per portarli così all’insù che uso.. gel o wax?”.. “gel, ma bisogna tagliare ancora di più delle altre volte”.. “ok, taglia”.. – ho raggiunto la soglia del tagliabile (con le forbici) – mi dovesse venire la felice idea di osare ancora di più.. sarà il giorno nel quale li raderò.. – sono giusto rimasti un tantino più lunghi sopra.. per il resto.. a quanto son corti.. stanno su anche senza doverli impiastricciare.. – e mi viene ancora da ridere.. mentre ale tagliava io condividevo foto e scena “in diretta”.. perchè anche a milano.. oggi era serata da parrucchiere.
IMG_20130319_192557

you got mail

“giorno, hai votato?”

“si ieri sono andato a votare. tu voti? stamattina (mentre ero ad occhi aperti sul letto e non mi decidevo ad alzarmi) pensavo ai rapporti di amicizia virtuali ed a come appaiano simili allo zucchero filato che fa un bell’effetto ma quando lo assaggi si rivela inconsistente anzi quando tenti di stringerlo tra le dita sia rivela addirittura appicicaticcio.. eppure quando ti capita l’occasione ti trovi ad assaggiarne ancora…. questo perché le amicizie virtuali si rivelano a lungo andare deludenti…
ma poi ho pensato a monia della quale non sono innamorato, neppure ho mire di “quel” genere e nemmeno mi trattengo a parlare di cultura e letteratura e tanto meno di barocco leccese eppure mi parrebbe difficile rinunciarci… sicuramente per la sua simpatia e sincerità.. o forse mi ha affascinato quando mi ha detto.. (e questo per motivi di privacy lo taglio fuori..pardon)

poi ho sentito il canto di un merlo attraverso il velux…doveva essere proprio sopra il tetto… mi sono alzato e sono andato in bagno dove ho aperto la finestra e sono stato preso dal suo canto….. il primo che sentivo da mesi … melodioso .. scalda il cuore e l’anima…. ricordo di lontani mattini passati e promessa per la prossima primavera… devo cominciare ad uscire a correre un pò la mattina presto…. senza cuffiette.. la natura è meglio!”

“:-D si, io ho votato tramite consolato.. non ne capisco granchè di politica sai.. ma quel pocopoco che mi permette di votare.. (senza dover scegliere persone.. limitandomi al partito)..
p.s. i motivi per non rinunciare a me sono come le stelle nell’universo :o))”

“cara amica.. in futuro sappi che se tu parli ad un uomo paragonandoti ad un cielo stellato lui preso da grande romanticismo starà già pensando ad esplorazioni di buchi neri…:-DD “

io quest’uomo lo adoro.. ecco!