ok, parliamone…

ero uscita con un amica.. racconti.. risate.. ma anche un discorso serio.. avevo bisogno di condividerlo.. una storia che mi aveva tormentata per tanto.. troppo.. che poi ti porta a fare cose impulsive.. ma soprattutto.. istintive.. – si può decidere di escludere una persona dalla propria vita? e se questa persona fino a qualche mese fa la reputavi un amica? si.. si può.. – capita che la vita cambi le persone.. alcune in modo positivo.. altre invece no.. – l’uomo può scegliere di essere forte.. oppure si lascia andare alla debolezza.. non combattere.. non voler sollevarsi.. trainare.. dare la colpa a tutto il mondo e biasimare tutti e tutto.. invece di.. guardarsi dentro.. guardarsi allo specchio e chiedersi chi si è divantati.. – lei non lo ha fatto.. non lo fa da tanto ormai.. insoddisfatta ed amareggiata.. consapevole si.. ma senza voler prendere in mano le cose.. – piuttosto lamentarsi.. con tutti di tutti.. – ci ho pensato per mesi.. si, ci ho pensato più volte… (perchè uno cerca sempre di dare una possibilità all’amicizia.. un altra ancora.. una in più.. ancora e ancora.. ma come con tutto.. bisogna essere in due..) ..ma restava sempre quella sensazione ambigua.. quel senso di energie poco buone.. e allora niente.. bandiera bianca.. con la mano sul cuore.. ti lascio andare.. ti taglio fuori.. – non posso aiutarti se non vuoi tu.. per prima.. aiutare te stessa.. – non porto rancore.. posso essere delusa.. si.. ma non voglio male.. e poi mi passa.. – come disse un vecchio saggio.. “stai tranquilla.. e lascia che se ne occupi karma”.. pace e bene..

onestamente

e umilmente.. ho sempre pensato che mi piacerebbe avere un figlio, certo.. quale donna non lo vorrebbe?.. ma ho anche sempre detto che non ne avrei voluto uno ad ogni costo.. – per me è sempre stato più importante il compagno giusto, piuttosto del figlio con l’uomo sbagliato.. con questo pensiero vivo.. serenamente.. sapendo che ciò che dev’essere sarà.. – ieri ho saputo che la mia migliore amica d’infanzia è incinta.. ha la mia identica età.. e ieri, per la prima volta.. oltre alla gioia per la bellissima notizia.. ho sentito tristezza… – eeehh caro universo.. chi sa per me cosa ci sarà?…

nove

caro blog.. carissimo… fedele compagnio di viaggio… sono nove anni che devi sopportare le mie sviolinate.. i discorsi a zig zag.. e anche qualche menata (sorrido)… e mi sto chiedendo “uno che capita quí.. e magari si ferma un pò.. chi sa che profilo psicologico mi farebbe?” .. oggi il profilo psicologico me lo ha fatto la dottoressa “questo documento è riconosciuto anche dai tribunali.. non potrà mai uscire fuori da questo studio” … “e allora mi dica.. che profilo ho?”… abbiamo riso entrambe… lo sapevo.. il mio profilo non rientra nella norma.. sempre saputo di non essere come ‘la massa’ (e non dico di essere migliore.. ma diversa)… mi sono riconosciuta… reinnamorata… – sta bene la mia psiche… – sospiro… sono altri i cantieri.. li conosco.. ma non conosco i perchè ne la cura… si cambia la terapia.. voglio essere fiduciosa “alles was chonnt, chan au weder go”… (ho citato un altra donna.. nella sua lingua..nella mia.. una delle grandi che ho avuto la fortuna di conoscere su questa mia via… in questa parentesi della mia vita.. che ancora non so cosa voglia insegnarmi.. perchè non la merito questo parentesi.. nessun conto da pagare.. ma per un qualche motivo mi ritrovo a vivere..) …e cosí sia… imparerò… adonai.. – io però mi ero affacciata per scrivere un piccolo post su questi miei nove anni da blogger… non come quei blogger che hanno voce in capitolo.. quelli che li si conosce con tanto di nome e cognome.. ma sul mio piccolo diario… quello che anche essendo pubblico è pur sempre privato… un giardino segreto… (al quale potrei mettere un lucchetto in qualsiasi momento).. – in settimana rinnovo l’abbonamento per il dominio… non ti mollo mio caro blog…resto ancora un pò quí… su questi occhi… che non si stancheranno mai di guardare questo mondobello.. per poi vedere l’universo…  notte d’oro e d’argento…

c’è chi ama gli animali e la natura ed è tanto sensibile

lo sai questa parola che effetto che mi fa.. detta piano o forte.. detta ad un altra velocità.. può anche uccidere.. può anche darmi la felicità… detta con un altro suono oppure con un altra età… due ragazzi che si amano e vorrei fossimo ancora cosí stupidi…. ..amami ancora adesso.. sono sempre luca lo stesso…. ..sottovoce o gridata.. digitata sul web.. buttata dentro un respiro… respirato per te….

buona notte caro universo… donami sogni sereni…

la singola goccia nell’oceano immenso

…sa di essere importante… perchè neanche il mare pensa di avere….

quattro e ventitre… dormire qualche ora in più è un lusso… pare non mi sia concesso… nemmeno a me…. seduta a questo tavolo aspetto l’alba.. e ripenso al cielo di ieri sera… immenso… pieno di stelle che sembravano li apposta…infinito….  – ad est l’orizzonte si sta tingendo di arancione…. e poi cerchi di capire… perchè se ci provi col cuore magari ci riesci… umana-mente…. ho imparato tante cose…. anche a cogliere i segni… attenta…. – io non so cosa sarà…. infondo non l’ho mai saputo… vivo di momemti… nutrendomi di emozioni….. – polvere di cristallo….

buongiorno sole…….aleph….

image

SOgNandO

tre e ventitre… turbata mi sono alzata… sono andata in bagno.. poi con una matita ho segnato il nome ed il cognome che mi hai dato… presentandomi quella persona.. freddezza… quasi indifferenza… (quel nome… che a leggerlo forma una frase.. un messaggio… che forse con quella persona non c’entra..)… poi mi hai dato quattro lettere.. – sono tornata a letto col cuore triste… riaddormentata.. ancora un sogno.. questa volta piangevi..  si.. piangevi…. – mi sono svegliata e nella mente.. tiziano mi stava cantando….”e fa paura.. tanta paura.. paura di star bene.. di scegliere e sbagliare….”

ho inserito le lettere nel motore di ricerca.. troppo semplice.. nessun nesso… aspetterò… arriverà a me… lo so….

non una…

ma quattro… sulla mia strada.. quattro bellissime cicogne… c’è chi dice portino fortuna… speriamo…. intanto.. per un attimo.. mi hanno riempito il cuore di gioia…  …piccoli segni… come l’enorme piuma trovata l’altra sera.. in un campo infilzata nell’erba.. non potevo non vederla…. in sogno stamane stavo disegnando un cavallo nero…forte e muscoloso…. conosco il suo nome…. poi qualcuno ha bussato… mi sono alzata..  non c’era nessuno… visibile ai miei occhi….IMG_20150709_202920