come sempre

passa troppo in fretta il tempo quando viaggi.. e questi tre giorni sono letteralmente volati. dalle tante vie ai pub.. alla casa di oscar wilde.. dal book of kells alla guinness.. dallo shopping al wifi nei mezzi pubblici.. dal “ma voi siete gemelle?” al “do you know which is the house of..” ..dal bimbo piccolo che raccoglie i fiorellini per donarceli al tassista che corre per portarci in aereoporto in tempo “you are really pushing the hour there”.. – ho amato parlare inglese.. e mi rendo conto sempre di più, di quanto mi manchi (piccola parentesi).. – ma poi.. l’emozione più grande è stata quella di mia nipote ieri.. – ritrovarsi davanti all’abitazione della sua star preferita e potergli lasciare una lettera (che via posta non sarebbe mai arrivata, grazie infinite).. stupendo.. ed ha dell’inverosimile (la caccia al tesoro è stata fortunata.. davvero).. she’s in love.. e a quell’età (e non solo quella).. tutto è permesso.. e noi donnine grandi eravamo più che felici, di fare da complici.. – è bella la vita.. e non importa quanti cani bastonati mi troverò per strada.. quante volte ancora dovrò rialzarmi, darmi una spolverata e proseguire.. no, non importa.. io so cos’è che conta.. ed è vero che ho le mie paure.. e che sono fragile.. ma ho una convinzione.. la vita è bella.. ed io mi orienterò sempre all’amore. e se prima piangevo, dopo ho sorriso.. – felice luna piena caro universo
pic20141008204342

io l’ho vissuta così

due giorni..corti ed intensissimi (decisione presa al volo.. pochi soldi.. tante emozioni).. di mezzo anche qualche ora a sorrento.. che a differenza di capri qualche anno fa.. non m’è piaciuta.. – pulsa napoli.. assai.. – potrei raccontare a lungo.. di quanto ho visto e vissuto.. ma è tardi (come sempre).. – voglio ricordare la signora anziana senza denti.. che in un vicolo dei quartieri spagnoli ci ha chiamate a se “e scale no.. no dovet’ andà pe’ scale.. v’o digh perchè teng’ due figli comm’a vui” e poi ci ha indicato la via salutandoci con i baci nella mano.. (ti ha mandata un angelo.. signora mia cara.. ed io ti ho ascoltata.. perchè lilly avrebbe proseguito).. – voglio anche ricordare il venditore di accendini sul lungomare “no guarda, non fumo”.. non volevo attaccasse bottone.. inutile.. “tu sogni? e stanotte vuoi sognare?” mi aveva chiesto.. gli brillavano gli occhi.. “ciao battito.. quante si bella”.. mi piaceva come mi aveva chiamata.. “battito”.. – siamo state bene.. mangiato ancora meglio.. e dormito zero.. – ora corro da morfeo.. perchè stanotte vorrei sognare.. buonanotte mondobello.. sei bello sei..
IMG_20140803_130858IMG_20140803_130813IMG_20140803_130649IMG_20140803_130720IMG_20140801_204340

carburante

vado a fare il pieno.. di tutto il bello e buono che il salento ed i miei cuori possono offrirmi.. – rigenero l’anima.. il corpo e la mente..

ho anche deciso di vestire di nuovo questo mio piccolo spazio.. cambiano le scarpe.. ma restano i colori.. resta il mio mondobello… ciao sole.. ciao luna.. che oggi ti fai vedere in tutto il tuo splendore..
us 14apr

saggiamentepapi

p:  “allora, come va?”
m: “papà.. affogo nel lavoro.. ancora sono lenta.. e da giovedì sarò sola..”
p:  “il pane sta in mezzo alle spine, se non ti pungi.. non avrai il pane”

m’è talmente piaciuta che me la sono scritta.. – sorrido.. mamma e papà ad ogni situazione hanno sempre un detto pronto.. di quelli che passano di generazione in generazione.. – sono le diciotto e trenta.. non mi reggo dalla stanchezza.. ho corso di meditazione tra non molto e la vedo dura.. troppi pensieri.. troppo viavai nella mia testa.. ma non posso disdire.. attacca bastià.. – c’est la vie mon cher p’tit monde.. faut la prendre comme elle vient..

p.s. primi di aprile la mia prima fiera a francoforte.. mm.. l’idea mi emoziona..
p.p.s. se solo avessi già preso la mano e fossi veloooooce

miauuu…

che dire? un modo diverso di viaggiare.. un hotel galleggiante.. col cibo che ti passa sotto il naso a tutti gli orari (anche la pizza alle due di notte).. la sera il pigiamino sistemato sul letto ed il programma del giorno dopo già pronto in camera.. le persone sono tante.. quelle che vedi poi però ti sembrano sempre le stesse.. è solo quando ti ritrovi nei piccoli punti turistici che ti rendi conto che in giro ci sono migliaia di persone che come te, stanno su ‘quella’ nave. si, è comodo non dover fare e disfare la valigia e ritrovarsi ogni giorno in un posto nuovo, un paese diverso.. ma che stress poi doversi muovere con i minuti contati.. – ok, tutto sommato non direi che non mi è piaciuto.. tutto sommato eh – ho visto tante cose, sentito tante lingue diverse.. mangiato ogni ben di dio.. bevuto la quantità di vino che di solito bevo in un anno.. dormito poco ma bene (niente mal di mare, nemmeno col mare agitato).. eccetera eccetera.. – sul questionario finale ti chiedevano se avresti rifatto una crociera.. sinceramente? credo proprio di no.. ma poi, come con tutto nella vita.. mai dire mai.. mai dire mai più.. – sto facendo il bucato.. sistemando un pò di cose.. mentre fox nella classifica settimanale ha messo la bilancia all’ultimo posto.. bhe.. vorrà dire che gli ultimi saranno i primi.. buona domenica mondobello..
(segui il gattino per vedere altre foto)
7

capitano mio capitano

l’ho amato “l’attimo fuggente”.. – nessun nesso con il film.. giusto il piccolo snoopy capitano (ho amato tanto anche lui.. e ai tempi di scuola riempivo quaderni interi con sue immagini sul tetto della casetta rossa).. – la valigia è pronta.. e anche io per il mondo dei sogni.. che sono tornati.. – ho la sveglia alle tre stranotte.. tra poche ore..  – mi assento un pò.. il tempo di prendere una boccata d’aria di mare.. di andare incontro ad un giorno azzurro.. – ora stavo giusto pensando ad un post-it di fabio volo.. quando conduceva il volo in diretta.. credo di averlo anche postato.. se non quì su fb.. diceva  “sii capitano della tua nave”.. stupenda.. – è tornato in radio fabio.. e le mie mattine ora.. tra le nove e le dieci sono di nuovo un dolce vagare.. (oggi mi è arrivato un messaggio che diceva “sto ascoltando il volo del mattino e conosco una persona che ne sarà contenta”.. ho sorriso.. bhe si.. lo nomino spesso.. e non mi sorprede più di tanto se le persone lo collegano a me.. – il quattordici credo uscirà il suo nuovo romanzo.. peccato non prima.. lo avrei comprato.. visto che sono di passaggio in italia.. – mi sto ancora dilungando.. pas bien.. – buona notte buona notte fiorellino…
snoopysail1