si no hablas español no es un problema

perchè a barcellona sono in tanti a masticare l'italiano.. tanti ma non tutti.. come per esempio il signore anziano che ci ha venduto delle cosine molto chic per le piccole "con migo solo en catalán o en español" mi aveva detto.. bene.. che spagnolo sia (infondo è bastato rispolverare quanto appreso in poche lezioni cinque anni fa, un pizzico di simpatia ed un sorriso per far si che ci s'intendesse a meraviglia :o) ) ..di barcellona mi porto il non-senso d'orientamento (mai stata in una città dove orientarmi mi è stato così difficile.. proprio non ce la facevo).. mi porto le vie strette ed affollate del barrio gótico con i suoi negozi e locali.. le sue mostre d'arte ed i profumi tipici.. – mi porto gaudí.. del quale ascoltavo la storia narrata durante il percorso turistico in bus.. lui dell'architettura singolare.. del parco güell e della sagrada familia.. ma anche della casa batllo, che emane un aura stupenda.. gaudí che dai barcellonesi viene soprannominato "l'architetto di dio"..  – mi porto lo stadio del fcb.. che m'interessava poco ma per far contente le altre donnine sono andata a visitare.. – mi porto i chilometri fatti a piedi e le spalle dolenti la sera.. – mi porto uno shopping di quelli che ricordo dei tempi dei miei vent'anni.. – mi porto le nostre risate.. quelle di chi ha bevuto un bicchiere di sangría di più.. le guance arrossite.. le pance piene.. – e ora.. bhe.. ora mi porto ancora il sonno.. quello perso nelle due notti spagnole.. (che a vent'anni queste cose le facevi giocando.. oggi il 'recovery time' è più lungo).. – detto questo.. sono le nove e qualcosa.. magari oggi ce la faccio ad andare a letto un pò prima.. – sogni d'oro ed argento mio caro mondo..

2 thoughts on “si no hablas español no es un problema

Leave a Reply to unpodime Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *